Come aggiornare Safari all’ultima versione su Mac e iOS

Nuova versione di Safari arrivata, ma tu hai già aggiornato i tuoi dispositivi Apple? Il noto browser per il web e applicazione di casa Apple, per i sistemi operativi iOS e Mac, viene regolarmente sottoposta ad aggiornamenti che possono andare a modificarne le funzioni disponibili sul dispositivo che utilizzi e la sua interfaccia. Ma non preoccuparti, procedere con la fase di aggiornamento è estremamente facile e ti ruberà pochissimi minuti. Per farlo non ti servirà avere particolari abilità informatiche, ma potrai imparare come fare continuando a leggere la nostra guida!

Pochi passi per aggiornare il tuo dispositivo alla nuova versione di Safari

E’ bene ricordare che Safari non è disponibile solo su Mac, ma è anche il browser predefinito che troviamo su iOS, già preinstallato come app su iPhone, iPad e iPod Touch. Cerchiamo di valutare i diversi casi per operare e terminare questa fase di aggiornamento.

Come Aggiornare Internet Explorer

Internet Explorer era il browser predefinito dei sistemi operativi Windows prima dell’introduzione da parte di Microsft di Edge, il browser evoluzione in IE disponibile per Windows 10. Se hai un sistema operativo differente da Windows 10 avrai sicuramente installato invece Internet Explorer ed in questo articolo vediamo come puoi aggiornarlo all’ultima versione disponibile.

Windows XP

Se utilizzi un PC con installato Windows XP puoi aggiornare IE alla versione 8, ovvero l’ultima che questo SO supporta utilizzano il servizio degli aggiornamenti automatici. Per fare ciò clicca su Start, vai alla voce Tutti i programmi e clicca su Windows Update e nella pagina che si visualizza clicca su Rapida. Dopo pochi minuti vedrai gli aggiornamenti disponibili ed assicurati di selezionare tra i vari aggiornamenti anche quelli di Internet Explorer, clicca quindi su Verifica e Intalla aggiornamenti e poi ancora su Installa Aggiornamenti.

Guida alla Scelta del Miglior Browser per Smartphone Android

Che cosa deve avere un buon browser web per conquistare il titolo di migliore? Quali sono i nomi che spiccano a oggi sul mercato? Partendo da questa domanda abbiamo deciso di scoprire quali siano i migliori browser per smartphone e tablet dotati di sistema operativo Google Android, scoprendo le loro caratteristiche e i vantaggi legati al loro uso. Tra i tanti prodotti che possiamo trovare disponibili sul Play Store, concentrandoci nello specifico all’interno della piattaforma mobile Google, avremo solo l’imbarazzo della scelta.

Vedremo di seguito la lista completa dei 7 migliori browser, da noi valutati in base alle esigenze e preferenze che possono caratterizzare i bisogni base di un utente.

La nostra top 3 dei migliori browser per smartphone Android

Non bisogna sicuramente stupirsi in merito alla grande diffusione dei browser, che hanno un traino importante che è dato dalla sempre più forte vendita di smartphone e tablet. Lo sviluppo tecnologico ci ha portato verso una vasta gamma di prodotti, app e offerte che compongono anche il settore mobile.

Come si aggiorna il browser?

Per aggiornare il tuo browser devi scaricare ed installare la nuova versione.

I maggiori browser moderni usano un sistema di aggiornamento automatico integrato o sfruttano il sistema di aggiornamento del sistema operativo.

Per controllare se il tuo browser è aggiornato puoi visitare la pagina apposita.

Di seguito alcune informazioni per controllare la versione del tuo browser e per effetturare l’aggiornamento manulamente.

Come Aggiornare Google Chrome

Per aggiornare Google Chrome devi innanzitutto aprire il browser web, una volta aperto con il mouse vai in alto a destra della finestra di Chrome e clicca l’iconcina con i tre pallini disposti in verticale e clicca sulla voce di menu “Aggiorna Google Chrome”. Se non visualizzi tale voce significa che hai già installata la versione più recente del browser. Una volta aggiornato devi cliccare su “Riavvia” per utilizzare l’ultima versione di Chrome.

Per visualizzare invece la versione del browser installata clicca sempre in alto a destra sui tre puntini e poi vai alla voce Guida -> Informazioni su Google Chrome. Qui puoi visualizzare la versione corrente del browser e l’eventuale presenza di nuovi aggiornamenti.

Aggiornare Internet Explorer

L’aggiornamento di Internet Explorer all’ultima versione disponibile dipende dalla versione del sistema operativo Windows che hai installato sul tuo PC. Quindi se hai Windows XP, Window Vista o Windows 7, Windows 8 o Windows 10 vi saranno diverse modalità per aggiornare il browser Internet Explorer all’ultima versione disponibile per il tuo sistema operativo. Per conoscere come aggiornare IE leggi questo articolo: Aggiornamento Internet Explorer.

Aggiornare Safari su Mac o iOS (iPhone e iPad)

Per installare l’ultima versione del browser Safari su Mac devi innanzitutto accedere all’App Store cliccando sulla apposita icona nel Dock o andando alla voce di menu Apple e poi cliccando su App Store. A questo punto vai nella sezione Aggiornamenti dove puoi visualizzare tutti i software che possono essere aggiornati sul tuo Mac. Cerca la voce Safari se disponibile e clicca sul bottone “Aggiorna” a fianco ad essa. Alcuni aggiornamenti di Safari potrebbero essere inclusi nell’aggiornamento del sistema operativo Apple.

Per quanto riguarda invece Safari su iPad e iPhone non è aggiornabile singolarmente in quanto incluso nel sistema operativo iOS, quindi per utilizzare l’ultima versione del browser è necessario che aggiori il sistema operativo del tuo device all’ultima versione disponibile andando su Impostazioni -> Aggiornamento Software.

Leggi tutti i dettagli su come aggiornare il browser Safari.

Possibilità di scelta

Quando acquistiamo un nuovo computer assieme al sistema operativo troviamo un browser (Internet Explorer su Windows o Safari su Mac).

La grande diffusione di Microsoft Windows ha portato ad avere un monopolio non solo sul sistema operativo ma anche nei software al suo interno. Internet Explorer fino a qualche anno fa era utilizzato da più del 90% delle persone, nella gran parte dei casi perchè non conoscevano alternative.

In realtà esiste una grande possibilità scelta.

In questo sito vi proponiamo, e vi consigliamo di provare, i principali browser alternativi a Internet Explorer su Windows o a Safari su Mac.

I browser da noi proposti sono tutti gratuiti, di facile installazione ed utilizzo, alcuni dei quali integrano tutte o gran parte le ultime novità del web pensate per aumentare la qualità di navigazione

I motivi per aggiornare il browser

E’ buona cosa mantenere aggiornato regolarmente ogni programma che si usa, ed in particolare quei programmi che accedono ad internet, tra cui il più usato: il browser!
Vediamo a seguito i principali motivi per avere un browser aggiornato:

Aggiornamenti di sicurezza
Scudo contro attacchi maligni
Come in molte città ci sono angoli malfamati anche nel web si può andare incontro a dei pericoli.

I cyber-criminali cercano continuamente nuovi modi per trarre in inganno le persone o attaccare il pc che si sta usando con virus e vulnerabilità per fare i loro interessi.

I browser moderni mettono in primo luogo la sicurezza e rilasciano spesso nuovi aggiornamenti per garantire una risposta immediata alle nuove minacce.

Per questo è buona norma mantenere le difese sempre al massimo.

A tutti gli enti, le aziende e le pubbliche amministrazioni che usano pc connessi ad internet consigliamo di mantenere aggiornati tutti i loro programmi e il sistema operativo per garantire una maggiore sicurezza dei dati sensibili, come i dati personali dei dipendenti o dei cittadini.

Nuove funzionalità
Estensioni
Quando viene pubblicata una nuova versione di un browser spesso aggiunge nuove funzionalità per migliorare l’esperienza di navigazione e per integrarsi con i servizi web più conosciuti, come Google e Wikipedia per effettuare ricerche rapide, o per essere sempre aggiornati sulle ultime novità dei siti preferiti tramite lo standard dei feed RSS.

Altre funzionalità invece permettono di navigare i siti che sfruttano le tecnologie più moderne, che consentono di avere siti sempre più evoluti, utili e belli da vedere e navigare.

I siti web del futuro saranno sempre più simili ai programmi che usiamo ogni giorno, e saranno in grado di sfruttare appieno le potenzialità del nostro pc da scrivania, portatile o del nostro cellulare.

Per questo è nostro vantaggio assicurarci sempre di avere le tecnologie migliori.

Miglioramenti di prestazioni
Motore di ultima generazione
Le nuove versioni dei browser, e a volte anche gli aggiornamenti minori, migliorano le loro prestazioni permettendo una navigazione più fluida e di rendere il pc più libero di eseguire altri programmi.

Questi aggiornamenti non permettono di aumentare la velocità della connessione internet, ma bensì di visualizzare più velocemente le pagine web e avere animazioni e video più fluidi.

Da alcuni anni si sta vedendo una vera a propria competizione tra gli sviluppatori per assicurarsi il primato di browser più veloce, a vantaggio dei loro utilizzatori, ossia noi.

Per questo è nostro interesse mantenere il nostro browser sempre in forma.

Correzioni di bug
Divoratore di bug elegante
Per chi non lo sapesse un bug è un errore in un programma, sia per errore dei loro creatori che di circostanze impreviste.

Sbagliare è umano e dato che i browser sono creati da umani a volte qualche errore può capitare; la maggior parte delle volte sono errori che creano problemi che si manifestano solo in particolari circostanze e per questo è difficile accorgersene.

Gli sviluppatori appena capiscono dove si trova l’errore, anche grazie alle nostre segnalazioni, lo correggono migliorando la qualità del browser.

Per questo è nostro interesse garantirsi di non incappare in sgradevoli problemi.

Cos’è un browser?

Un browser è un programma che consente di navigare ed interagire con le pagine web, i testi, le immagini ed altri elementi multimediali che formano internet o una rete locale.

I browser più moderni permettono anche di tenersi aggiornati con le ultime notizie dei vari siti web grazie ai feed RSS, di vedere video ed ascoltare file audio senza doverli scaricare, di navigare in sicurezza grazie a servizi che avvisano se si sta entrando in siti pericolosi e di molto altro ancora grazie alle molte estensioni che si possono scaricare gratuitamente.

Alcuni browser integrano anche dei client di posta elettronica, di scambio file o gestori di download.

Le tecnologie che i browser usano sono la messa in opera di standard internazionali che assicurano a tutti di poter navigare il web senza problemi con qualsiasi “marca” di browser si preferisca.

La gran parte dei browser sono gratuiti (come quelli che vi proponiamo) e in continuo aggiornamento.

Browser a confronto

Qui di seguito riportiamo una tabella con le principali caratteristiche dei browser più diffusi.
Sulla prima colonna trovate la funzionalità in esame, sulle altre il loro supporto.
I nomi di alcune funzionalità hanno un link che rimanda al glossario.
Sulle ultime due colonne trovate le versioni precedenti di Microsoft Internet Explorer per un confronto.

I pericoli del web: capirli ed evitarli

I pericoli che si possono incontrare navigando in internet sono essenzialmente di due tipi: i malware e il phishing.

Vediamo di capire meglio cosa si tratta:

Malware

I malware (applicazioni maligne) in poche parole sono dei programmi più o meno invisibili che si installano nei pc e creano un qualche tipo di danno.

Quasi sempre è la persona che usa il pc ad installare questi programmi dannosi, perchè vengono camuffati da normali programmi scaricati da internet.
E bene perciò stare attenti da quali siti si scaricano questi file, diffidare dei siti meno conosciuti e preferire i siti ufficiali o quelli più famosi.

Caso particolare è quello dei programmi pirata, che a volte racchiudono dei malware inseriti da chi ha diffuso l’applicazione e si possono trovare anche in quelli più conosciuti.

Vediamo ora queli sono i tipi di malware…

Tra i più conosciuti ci sono i virus i quali nei migliori dei casi creano solo distrazioni o rallentamenti, nei casi più gravi cancellano o modificano file, fino ad arrivare anche al danneggiamento del pc.

I trojan, da “Cavallo di Troia”, permettono a malintenzionati o ad altri malware di accedere liberamente al pc da altri computer, e di ottenere informazioni riservate o anche il controllo del sistema operativo.

Gli spyware si occupano invece di spiare le azioni dell’utente. I più pericolosi arrivano a controllare l’uso della tastiera registrando tutto quello che si scrive, tra cui le password, o di ottenere fotogrammi delle schermate del pc. I meno pericolosi invece si limitano a analizzare le abitudini della persona a scopi commerciali.

Phishing

Il phishing è una tecnica che mira a rubare le informazioni riservate o protette di una persona con lo scopo di rubarne l’identità virtuale ed accedere a dati riservati e spesso ai conti corrente.

I mezzi utilizzati per tale scopi spesso sono email o siti fasulli che chiedono alla persona di inserire o inviare i loro dati di accesso al conto corrente o ad altri servizi.

Le banche, poste o altri servizi email, di messaggistica o telefonia
non vi chiederanno mai i vostri dati di accesso
perchè a loro non servono
qualsiasi cosa essi debbano fare.

L’unica situazione in cui dovete usare i vostri dati di accesso è quando dovete utilizzare a vostra scelta i servizi a cui siete registrati.

Phishing: come, dove, quando?

Non pretendo che leggiate tutto questo articolo, perciò vi do subito la soluzione al problema nel peggiore dei casi: se pensate che vi abbiano rubato i dati di accesso è sufficiente che li cambiate, password innanzitutto. Se non potete cambiare i vostri dati contattate al più presto chi può farlo.

Come possiamo riconoscere un tentativo di phishing ed evitare di essere delle vittime?
Spesso, e quasi sempre, l’azione del phishing avviene tentando di convincere l’utente a dare in un qualche modo i propri dati, solitamente dati di accesso, come username e password, o email e password.

Per attuare l’inganno i malintenzionati possono arrivare a creare veri e propri siti clone di quello a cui l’utente è iscritto (in Italia tra i più attaccati c’è il sito di Poste.it e di altre reti bancarie), e molte volte usano delle email o dei messaggi anch’essi fasulli, che invitano a immettere i dati di utentificazione con delle richieste di vario genere.

Per riconoscere questi pericoli dobbiamo innanzitutto stare attenti all’indirizzo del sito a cui veniamo rimandati.
Se il dominio, ossia la prima parte dell’indirizzo (es. di “http://www.poste.it/” il dominio è “poste.it”) è diversa da quella a cui ci siamo iscritti la prima volta allora è molto probabile che sia un tentativo di phishing (es. invece che su http://www.poste.it/ possono inviarci a http://poste.it.abc.xyz/ o http://abc.xyz/www.poste.it/).

A volte i siti a cui ci rimandano sono poco curati o anche completamente diversi da quelli originali.
D’altronde non si mettono ad assumere esperti web per creare un sito illegale!
Questi siti possono avere testi scritti in lingua errata o grammaticalmente errati, o con un misto di frasi di varie lingue (anche dovuto al fatto che molte volte questi ladri non sono Italiani).

Le email o messaggi che riceviamo che ci rimandano a questi siti, possono essere anch’essi scritti in maniera errata, o con motivazioni poco credibili.

Ricordo che nessuno può mai chiederci di inserire i nostri dati, perchè i gestori del servizio a cui siamo iscritti non ne hanno bisogno, e lo dice uno che li sviluppa.

A volte possiamo anche ricevere le email fasulle ad un indirizzo diverso da quelli che abbiamo usato con il servizio vittima dell’azione di phishing.

Alcune volte i tentativi di phising non coinvolgono i dati di accesso ad un sito, ma semplicemente coordinate bancarie o altri dati sensibili che possono venir usati per rubare l’identità della vittima e usarli per scopi poco leciti.

Un caso reale
Di seguito riporto l’analisi di una email di un tentativo di phishing ai miei danni.
Come detto in precedenza ho ricevuto questa email su una casella che non ho mai usato con poste.it.
L’oggetto della email era “Accredito temporaneamente bloccato”, ma si tratta di un tentativo di phishing; difatti ho subito guardato dove rimandavano i link della email e ho visto che l’indirizzo non era quello delle poste.it ma uno fasullo (lo riporto modificando il dominio per la sicurezza di tutti):

Istantanea email di phishing poste.it fasulla
L’istantanea dell’email poste.it fasulla

Se riceviamo email come questa, e vogliamo verificare se sono reali, è meglio non seguire i link he ci danno, ma invece andare direttamente al sito originale che conosciamo e verificare l’autenticità del messaggio.

Altro caso reale
Aggiornamento 28/11/2010

Questo nuovo caso ho deciso di riportarlo in quanto ne sto ricevento molte di email come questa; si tratta di finti accrediti per il sito lottomatica.
Nel mio caso ero sicuro che fosse una truffa in quanto non mi sono mai iscritto al sito lottomatica; ma chi è iscritto può rischiare di cadere nel tranello, dato che queste finte email sono ben fatte!
Come per il caso delle posto riporto l’indirizzo modificato:

Istantanea email di phishing lottomatica fasulla
L’istantanea dell’email lottomatica fasulla

Il problema di queste email è che può essere difficile vedere o capire a che indirizzo internet si viene rimandati, perciò ripeto che è sempre meglio andare a verificare sul sito che si conosce, che magari abbiamo salvato nei preferiti del browser, e non cliccare i link in queste email!
In questo caso particolare ho notato che chi ha inviato questa finta email voleva far credere di arrivare al sito cartalis.it, che però non è più utilizzato come sito e si viene rinviati a lottomaticaitalia.it; questo è un altro indizio che ci fa capire che l’email ricevuta non è autentica.

Carte di credito
L’esempio classico di furto di dati è il numero della carta di credito.
Al giorno d’oggi i sistemi per le transazioni di denaro con carta di credito sono molto sicuri e avvengono ogni giorno milioni di pagamenti senza problemi.
Se “il come” non è più un problema, resta “il dove” da chiarire…
I siti dove possiamo effettuare pagamenti in tutta sicurezza sono innanzitutti quelli più conosciuti e più famosi, con molti clienti o comunque ben curati
Diffidiamo di siti che incontriamo per la prima volta, siti nuovi, poco curati o con offerte fuori dalla norma.
Nessuno ci regala niente. Nessuno è abbastanza fortunato da vincere nel web. Tutti possono rimetterci i propri risparmi.

Molte banche offrono un servizio di web-banking, ossia poter accedere e amministrare il vostro conto da casa via internet, senza dover attendere settimane o mesi per poter leggere l’estratto conto.
Questo vi permette di essere informati quasi in tempo reale dei movimenti delle vostre carte di credito o bancomat e di essere informati anche sulle loro eventuali clonazioni.